Home  |  DE

VIVODolomiti VIVODolomiti

Cerca Trovate il Vostro alloggio ... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca

Qui trovate informazioni sulla Via Ferrata Ivano Dibona presso Cortina d'Ampezzo

Via Ferrata Ivano Dibona
Via Ferrata Ivano Dibona
La via Ferrata da non perdere nelle Dolomiti ampezzane…
> > > > Via Ferrata Ivano Dibona

Via Ferrata Ivano Dibona - una delle ferrate più apprezzate delle Dolomiti

La Via Ferrata Ivano Dibona conduce alla cima del Cristallino. Il tour di media difficoltà, ma notevolmente lungo, fa parte di quelle vie ferrate nelle Dolomiti, che almeno una volta bisogna aver fatto. La via ferrata è stata allestita per poter vedere numerose testimonianze della Prima Guerra Mondiale.

L'intero percorso della Via Ferrata Ivano Dibona è caratterizzato da splendidi panorami sulle montagne delle Dolomiti Ampezzane. Per percorrere la via ferrata dal rifugio Lorenzi sul Cristallo fino a Ospitale, occorrono almeno sei ore. Pertanto sono necessari una buona condizione fisica e acqua e provviste a sufficienza nello zaino, visto che non ci sono punti di ristoro né possibilità di interruzione del tour fino alla fine.

Il punto di partenza è il grande parcheggio presso gli impianti di risalita del Cristallo, che si trova sulla strada che collega Cortina con il Passo Tre Croci. Con una seggiovia e una bidonvia risalente agli anni Settanta, si raggiunge Forcella Staunies a 2.918 m. A sinistra della stazione a monte inizia la ferrata con delle scale in metallo. Dopo appena 10 minuti si raggiunge il primo highlight, il famoso ponte tibetano del Cristallo. A circa 30 minuti dalla partenza si raggiunge a sinistra la cima del Cristallino. Sempre assicurati alla corda metallica, si continua ora verso la Forcella Grande. Qui si trovano i resti delle baracche della Prima Guerra, prima di raggiungere prima Forcella Padeón e poi Forcella Alta.

La Via ferrata svolta a questo punto verso sud fino ad un segnale, che indica di seguire il sentiero Ivano Dibona in direzione di Ospitale. Giunti alla Forcella Bassa, si è arrivati alla meta vera e propria della ferrata. Su cenge rocciose in parte attrezzate con corde, il sentiero scende ora verso il gruppo Zurlon, passando per postazioni di guerra caduti oramai in rovina. In questo tratto è importante non farsi distrarre dalle vecchie tracce di sentiero e seguire invece l'ultima salita, prima di scendere nel campo di pietrisco, dove si incontra il raccordo con la strada forestale che sale all'Osteria Ospitale.

Consiglio: è raccomandabile lasciare una seconda automobile presso la locanda di Ospitale, alla fine della Via ferrata, in modo da poter rientrare velocemente al punto di partenza. In alternativa si possono utilizzare anche i mezzi pubblici.

Alloggi a Cortina d'Ampezzo

Altre arrampicate interessanti ...


 

Highlight imperdibili ...


 

Ulteriori informazioni e alloggi a Cortina d'Ampezzo ...


Alloggi Ulteriori link 
 
Alloggio Dolomiti

I migliori alloggi nelle Dolomiti

NewsletterIscrizione alla Newsletter
E-Mail

 
Dolomiti