x

Le migliori offerte & consigli per il viaggio!

Iscrizione gratuita alla Newsletter

     

 Home  |  DE

VIVODolomiti VIVODolomiti

Cerca Trovate il Vostro alloggio ... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca
Le nostre TOP-offerte!
Dolomitenblick alps boutique hotelDolomitenblick alps boutique hotel # Divertimento per tutta la famiglia
vai all'offerta
Hotel OberlechnerHotel Oberlechner Offerta prenotazione anticipata febbraio
vai all'offerta
Tutte le offerte nelle Dolomiti

Tutte le informazioni sulle vie ferrate nelle Dolomiti

Vie ferrate
Da quello classico al consiglio particolare
Scoprite le più belle vie ferrate delle Dolomiti…

Le vie ferrate nelle Dolomiti

I “Monti Pallidi” attraggono ogni anno migliaia di alpinisti e appassionati di arrampicata provenienti da ogni parte del mondo. Ciò non deve meravigliare, se si pensa all'ampia scelta di tour di ogni difficoltà. Tra questi troviamo le vie ferrate: quelle più famose o impegnative e ricche di testimonianze storiche, che seguono in parte i vecchi tracciati delle guerre mondiali, ma anche ferrate più brevi e semplici adatte ai principianti o alle famiglie, sempre caratterizzate dallo scenario unico delle Dolomiti.

Cenni storici riguardanti le vie ferrate


La storia delle vie ferrate ha inizio tanto tempo fa – addirittura nel lontano 1492, quando in Francia ci fu la prima ascensione al Mont Aiguille, mediante l'utilizzo, in particolare, di scalette in legno. La prima vera via ferrata fu allestita sul Dachstein, in Austria. Correva l'anno 1842. Pioli in ferro, maniglie, pedate ricavate con gli scalpelli, grosse funi da marinai come supporti per la salita, consentirono a Friedrich Simony di conquistare per la prima volta, in data 16.09.1843, la vetta del Dachstein salendo sulla nuova via ferrata. Fu solo l'inizio: in rapida successione nacque, infatti, una ferrata dopo l'altra. Con l'avvento in particolar modo della Prima guerra mondiale, quando l'esercito austroungarico combatté sulle Dolomiti contro quello italiano, le montagne vennero attrezzate con vie per il rifornimento, ricavate nella roccia con la dinamite e attrezzate con funi e pioli in ferro. Da ciò ha preso origine il nome “Via Ferrata”. Molte di queste vie sono state risistemate e vengono oggi utilizzate dagli appassionati di montagna per salire su emozionanti tracciati mantenuti in condizioni ottimali.

Sicurezza nell'arrampicata


Anche se, statisticamente parlando, succedono molti più incidenti giocando a calcio che nell'arrampicata, la sicurezza in montagna e, in particolar modo la scalata di pareti rocciose, è un tema di cruciale importanza. Prima regola fondamentale: verificate la vostra attrezzatura (imbragatura, moschettoni, corde e cordini, ecc.). Meglio ancora: fatelo in due, controllando uno l'attrezzatura dell'altro. Studiate attentamente le previsioni meteo e non partite mai da soli. Inoltre, se si sale in gruppo, sarà il componente più lento a determinare la velocità. Non cercate di conquistare la meta a tutti i costi: se le condizioni meteorologiche dovessero mutare, tornate indietro. Tenete conto inoltre che il casco deve proteggere la vostra testa. Non serve a nulla se lo tenete legato allo zaino!

Guide alpine nelle Dolomiti


A partire dalla seconda metà del XIX secolo, i pastori e i contadini di alta montagna iniziarono ad accompagnare sui monti delle loro valli gli ospiti provenienti principalmente dalla Gran Bretagna. Nelle Dolomiti di Sesto, con la prima ascensione della Cima Grande di Lavaredo nel 1869, si ebbe un vero e proprio boom, che incominciò ad attrarre sempre più visitatori dalla pianura verso la montagna. Questi, conoscendo ben poco della zona, iniziarono ad affidarsi alle guide locali e alla loro esperienza, determinando un conseguente aumento del numero di guide alpine.
Oggi operano in Alto Adige circa 200 guide alpine certificate e altamente specializzate. Trascorrere una giornata nelle Dolomiti in loro compagnia è indubbiamente un'esperienza straordinaria e indimenticabile!

Le più belle vie ferrate nelle Dolomiti


L'area delle Dolomiti è tra le più ambite da tutti coloro che amano la montagna. L'offerta di vie ferrate che si può scoprire e sperimentare in questo territorio è infatti incredibilmente varia. Abbiamo raccolto di seguito per voi le vie ferrate più belle – alcune sono tra le più classiche e famose, altre sono invece meno conosciute, ma altrettanto affascinanti.

Vie Ferrate nelle Dolomiti ...


Domande frequenti sulle vie ferrate nelle Dolomiti


Che cos'è una via ferrata?

Una via ferrata è un percorso su roccia, che è stato attrezzato con scalette in ferro, appigli e corde metalliche.

Quali sono le vie ferrate più conosciute delle Dolomiti?

Tra le vie ferrate più famose delle Dolomiti si annoverano la Strada degli Alpini nelle Dolomiti di Sesto, la Via ferrata delle Mesules in Val Gardena, la Via ferrata della Marmolada sulla vetta più alta delle Dolomiti e la Via ferrata Pisciadù sul Gruppo del Sella.

Ci sono vie ferrate, che si possono fare anche con i bambini?

Sì, ci sono vie ferrate relativamente facili, che si possono fare senza problemi anche con i bambini. Queste sono ad esempio la Via ferrata sul Cir Grande in Val Gardena, la Via ferrata della Croda Rossa a Sesto o quella sul Monte Paterno.

Dove posso trovare consigli e suggerimenti per vie ferrate nelle Dolomiti?

La cosa migliore è visitate il portale VIVODolomiti. Lì troverete una pagina con tutte le informazioni sulle vie ferrate più belle delle Dolomiti.

Quale attrezzatura è necessaria per affrontare una via ferrata?

Sono necessari il casco, l'imbragatura (o imbracatura), il kit anticaduta per ferrate (dissipatore) e guanti. Se prenotate un'uscita con una guida alpina, vi sarà messa a disposizione tutta l'attrezzatura necessaria direttamente dall'ufficio delle guide.

Ulteriori alloggi nelle Dolomiti...


Tipo di alloggi: Hotel secondo categoria: Vacanze a tema:
Alloggio Dolomiti

I migliori alloggi nelle Dolomiti

NewsletterIscrizione alla Newsletter
E-Mail

 
Newsletter
Alloggi
Dolomiti