Home  |  Sitemap  |  DE

VIVODolomiti VIVODolomiti

Suche Trovate il Vostro alloggio... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca

Il portale turistico per informazioni su escursioni con i bambini

Escursioni con i bambini
Escursioni con i bambini
Come motivare i più piccoli alle escursioni nella natura...
> > > Escursioni con i bambini

Come motivare i bambini a fare camminate

“Mamma, quando arriviamo? Ho sete! Ho fame! Sono stanco!” Eccetera, eccetera, eccetera. Sono le “lamentele” tipiche dei bambini. Siete in cammino da appena 10 minuti quando il piccolo di casa comincia a fare i capricci. Presto si rifiuterà di fare anche un solo passo in più e inizierà a cospargere di lacrime il sentiero del bosco.

In realtà non potete lamentarvi: sapevate già dall'inizio cosa vi aspettava, dato che all'annuncio “oggi facciamo un'escursione, è una così bella giornata” non è seguita nessuna esternazione di entusiasmo. Tutto quello che avete davanti è un bambino imbronciato, che brontola fra sé e sé… e che presto finirà per urlare - forte e chiaro - tutto il suo disappunto. Che fare?
Andiamo con ordine… prima di tutto non siamo certo degli esperti. Quello che leggerete in questa pagina è il risultato delle nostre ricerche e dell'esperienza pratica. Ma spetta a voi scoprire quale trucco funziona di più per il vostro bambino.

Consiglio numero 1: la strada porta ad una meta
Invece di dire “Oggi facciamo un'escursione”, è meglio annunciare: “Oggi andiamo a vedere una grotta/un grande lago/una fattoria didattica/una spiaggia/un bellissimo prato per fare un pic-nic / per fare volare l'aquilone/nel bosco…e ci andiamo a piedi”. Può essere davvero utile non rivelare l'escursione esattamente come tale. Preparate insieme lo zaino o un grande cestino per il pic-nic, mettendo le cose che piacciono al bambino e che solitamente non ha a disposizione. Si possono anche fare osservazioni come “Oggi ti faccio vedere qualcosa di veramente bellissimo! Facciamo un pic-nic, sei curioso di sapere dove si va?”.

Consiglio numero 2: non pretendere troppo - o troppo poco - dal bambino
Non appena i piccoli cominciano a reggersi sulle proprie gambe, scatta la frenesia dei genitori, desiderosi di mostrare al proprio figlio il mondo intero. Con calma, però! Chiedere troppo al vostro bambino sarà del tutto inutile. Una regola d'oro: tanto più piccolo è il bambino, quanto più breve deve essere il percorso. Cercate di abbinare all'escursione un'esperienza, ad esempio un giro in cabinovia e una passeggiata. Per i più piccoli, anche il viaggio sulla montagna è una grande avventura! Un altro rischio - altrettanto possibile - è quello di sottovalutare, anche involontariamente, le capacità del bambino, o detto in altre parole…annoiarlo. Passeggiare lungo un percorso pianeggiante può essere adatto ai più piccoli, ma rivelarsi poco interessante per vostro figlio. Un'esperienza più ricca, come ad esempio un sentiero didattico con tante cose da scoprire lungo il percorso, sarà senz'altro più entusiasmante.


Consiglio numero 3: tenere alto l'umore dei bambini!
Lo sappiamo tutti: l'umore dei bambini è sempre imprevedibile e soggetto a repentini cambiamenti… come il tempo di aprile! Ecco perché bisogna essere preparati a qualsiasi evenienza!
  • Portate con voi abbastanza provviste e vestiti di ricambio, glucosio (zuccheri), giocattoli come ad esempio una palla, bolle di sapone, binocolo o lente di ingrandimento, ed eventualmente anche il peluche preferito.
  • Prevedete un tempo doppio per il tour rispetto a quello normalmente indicato.
  • Informatevi dell'eventuale esistenza di un libro di vetta, o di un timbro o di una medaglietta a ricordo delle imprese compiute! Il tuo bambino sarà orgogliosissimo di poter scrivere per la prima volta nel libro di vetta!
  • Lasciate che il vostro bambino giochi a fare la guida durante l'escursione: dovrà fare attenzione ai segnali e indicare a tutti la strada.
  • Presentate l'escursione con un racconto entusiasmante, del tipo “Sulle rocce del drago, attraverso il regno delle fate, a fare la conoscenza con i nani e a visitare la grotta dei briganti”- per scoprire il bosco e il sentiero in compagnia di magiche creature.

Consiglio numero 4: la natura come parco giochi
Siete in cammino durante un'escursione, tutto sta andando a meraviglia… quando improvvisamente vi viene in mente che il giocattolo di vostro figlio è rimasto sulla tavola. Che fare? Niente paura! La natura offre tante occasioni di divertimento.
Ecco alcune idee: giocare a nascondino, a imitare gli animali, a costruire casette con il muschio, a «io vedo qualcosa che tu non vedi», far volare gli aquiloni o lanciare i sassi nell'acqua, costruire «omini di pietra», scoprire il mondo con il binocolo o la lente di ingrandimento, costruire piccole dighe, sguazzare nell'acqua o far salpare piccole barchette… e tanto altro ancora!

Forse tra tutti questi consigli e stratagemmi troverete quello giusto per trasformare un bambino un po' pigro in un escursionista pieno di entusiasmo. E forse un giorno vi sentirete dire “Mamma, papà, oggi andiamo a fare una gita?

Temi proposti...


 
Ulteriori informazioni e alloggi nelle Dolomiti...
Alloggi Informazioni dalla A alla Z  
Alloggio Dolomiti

Hotel, Appartamenti, Alloggi nelle Dolomiti

Più ricercati

Appartamenti Hotel Camping  Garni  Agriturismo - ulteriori termini dalla A-Z
NewsletterIscrizione alla Newsletter
Nome
E-Mail

 
Il mio planner: Offerte Temi: Hotel benessere Hotel per famiglie Hotel per escursionisti Hotel per sciatori Hotel per ciclisti Tutti i temi
Dolomiti