Home  |  Sitemap  |  DE

VIVODolomiti VIVODolomiti

Suche Trovate il Vostro alloggio... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca
Le nostre TOP-offerte!
Hotel PföslHotel Pfösl 72 ore di vacanze al Pfösl
vai all'offerta
Fit & Wellnesshotel MühlgartenFit & Wellnesshotel Mühlgarten Prima neve 2016/2017 - L’offerta speciale 4=3
vai all'offerta
Tutte le offerte nelle Dolomiti

Il portale turistico per informazioni sull'escursione all'Ospizio di Santa Croce

Escursione all'Ospizio di Santa Croce
Escursione all'Ospizio di Santa Croce
Splendida escursione nel regno delle leggende ladine...
> > > Escursione all'Ospizio di Santa Croce

Escursione all'Ospizio di Santa Croce

Venite ad incontrare figure magiche e misteriose sui sentieri escursionistici della Val Badia. L'Associazione Turistica dell'Alta Badia ha creato 8 percorsi, che vi rapiranno nel mondo incantato delle leggende ladine.
Ogni percorso è dotato di tabelloni esplicativi propri all'inizio di ogni escursione. Qui come esempio vi portiamo l'escursione al Santuario di Santa Croce.

Descrizione del percorso:
Il sentiero parte dal centro del paese di La Villa e porta dapprima in direzione della frazione di Altin, da dove un sentiero in leggera salita porta ai villaggi di Cianins, Craciorara, Pescolderunch e Castalta. Passati i masi, si arriva alla Malga Pasciantedù, ai piedi del Sasso di Santa Croce. In direzione nordest poi, il sentiero nel bosco porta alla Via Crucis, alla chiesa di Santa Croce e infine all'Ospizio della Santa Croce.

Parte integrante dell'escursione è naturalmente anche una leggenda, ovvero la leggenda del drago del Sasso di Santa Croce:
Molto tempo fa, sul Sasso di Santa Croce dimorava un terribile drago, che metteva paura e terrorizzava tutta la zona intorno a San Leonardo e Badia. Il drago somigliava ad un serpente, ma aveva anche lunghe zampe, artigli poderosi e due grandi ali. Ogni volta che un viandante o un pastore si perdeva nelle vicinanze del drago, veniva letteralmente divorato. Nessuno osava più salire alle malghe. In quella stessa epoca però, al Castello di Prack a Marebbe viveva il nobile Wilhelm von Prack, detto anche Gran Bracun. Wilhelm era noto come il miglior tiratore di tutta la zona e anche oltre, e decise di liberare la Val Badia dal drago. Quando Wilhelm fu dunque in piedi davanti alla fessura nella roccia, il drago uscì subito dal suo antro. Veloce come un fulmine, il Gran Bracun afferrò la sua balestra e scagliò una freccia, che attraversò il cuore del mostro. Il drago urlò di dolore e precipitò nella sua tana. Da allora la Val Badia è libera dal drago cattivo.

Durante la vostra vacanza trekking in Val Badia, venite anche voi a scoprire non solo sentieri escursionistici belli e panoramici, ma anche questa o quella antica leggenda, e lasciatevene incantare.

Dati tecnici:
Partenza: centro del paese La Villa
Dislivello: 600 m
Lunghezza: 7 km
Tempo di percorrenza: 2 ½ h

Temi proposti...


 
Ulteriori informazioni e alloggi in Alta Badia...
Alloggi Ulteriori link Informazioni dalla A alla Z
Alloggio Dolomiti

Hotel, Appartamenti, Alloggi nelle Dolomiti

Più ricercati

Appartamenti Hotel Camping  Garni  Agriturismo - ulteriori termini dalla A-Z
NewsletterIscrizione alla Newsletter
Nome
E-Mail

 
Il mio planner: Offerte Temi: Hotel benessere Hotel per famiglie Hotel per escursionisti Hotel per sciatori Hotel per ciclisti Tutti i temi
Dolomiti