Home  |  Sitemap  |  DE

VIVODolomiti VIVODolomiti

Suche Trovate il Vostro alloggio... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca
Le nostre TOP-offerte!
Hotel PföslHotel Pfösl Golf & Wellness soggiorno breve
vai all'offerta
Hotel PföslHotel Pfösl „Relax in mezzo la natura“
vai all'offerta
Tutte le offerte nelle Dolomiti

Quello che dovreste sapere su Viktoria Savs, l'eroina delle Tre Cime

Viktoria Savs - Tre Cime
La soldatessa Viktoria Savs
La giovane eroina delle Tre Cime, che combatteva al fronte delle Dolomiti travestita da uomo…

Viktoria Savs, soldatessa ed eroina

   
1915: una certa Viktoria Savs vuole a tutti i costi andare a combattere la Prima Guerra Mondiale sul fronte delle Dolomiti. Alla visita di leva si chiudono entrambi gli occhi e le viene ordinato di vestirsi da uomo e di non rivelare nulla a nessuno.

Nata nel 1899 a Bad Reichenhall, dopo la separazione dei genitori Viktoria Savs cresce con il padre non lontano dal Lago di Garda. Poco prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale padre e figlia si trasferiscono a Merano. Nel 1914 il padre di Viktoria viene arruolato nei Kaiserjäger, ma presto torna in patria gravemente ferito. Dopo la guarigione, il padre di Viktoria si arruola da volontario nel Landsturm, la milizia territoriale formata dai riservisti dell'esercito austroungarico. Per nulla al mondo però la figlia Viktoria vuole separarsi dal padre. Inganna quindi la commissione alla visita di leva a Merano e il 10 giugno 1915 può entrare nel Battaglione degli Standschützen Merano I. Da quel momento combatte senza essere riconosciuta con il nome di Viktor Savs, dapprima come addetto volontario alle fortificazioni, poi come lavoratore di leva nel Landsturm. Presto Viktoria entra a far parte del Battaglione di Fanteria del Landsturm Innsbruck II, dove serve anche suo padre come caporale, e ottiene il permesso di combattere al fronte. Viktoria si batte valorosamente al fronte delle Tre Cime e viene decorata con diverse medaglie al valore.

Il 27 maggio 1917 viene ferita gravemente da un masso che si stacca in seguito all'esplosione di una granata e trasportata al lazzaretto dell'accampamento militare di Sillian. Solo al lazzaretto ci si accorge nello stupore generale che il soldato Viktor Savs in realtà è una donna, un segreto che prima era noto solo a pochissimi. Da quel momento Viktoria entra nei libri di storia come “l'eroina delle Tre Cime”.

Dopo la guarigione, Viktoria Savs lavora per la Croce Rossa Austriaca e nel 1938 si stabilisce a Salisburgo, dove muore a 80 anni nel 1979.

SOMMARIO



Anche questo, riguardante alle Tre Cime, Vi potrebbe interessare ...


 

Le località attorno alle Tre Cime ...


 

Ulteriori informazioni e alloggi nella zona delle Tre Cime nelle Dolomiti ...


Alloggi
Alloggio Dolomiti

Hotel, Appartamenti, Alloggi nelle Dolomiti

Più ricercati

Appartamenti Hotel Camping  Garni  Agriturismo - ulteriori termini dalla A-Z
NewsletterIscrizione alla Newsletter
Nome
E-Mail

 
Il mio planner: Offerte Temi: Hotel benessere Hotel per famiglie Hotel per escursionisti Hotel per sciatori Hotel per ciclisti
Dolomiti