Home  |  Sitemap  |  DE

VIVODolomiti VIVODolomiti

Suche Trovate il Vostro alloggio... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca
Le nostre TOP-offerte!
Hotel PföslHotel Pfösl Tempo per respirare
vai all'offerta
Hotel PföslHotel Pfösl Pacchetto befana – short stay
vai all'offerta
Hotel PföslHotel Pfösl Settimane invernali per Single
vai all'offerta
Tutte le offerte nelle Dolomiti

Il portale turistico per informazioni sul museo della Miniera di Predoi

Museo della miniera di Predoi
Museo della Miniera di Predoi
Un'avventura divertente e tutta speciale per i visitatori grandi e piccoli ...
> > > Museo della Miniera di Predoi

Museo della miniera di Predoi

   
La miniera di Predoi in Alto Adige era in funzione già intorno al 1400 e oggi è aperta al pubblico. Grazie al trenino della miniera potrete visitare la Galleria maestra Sant'Ignazio, che testimonia delle condizioni di lavoro dei minatori e informa sull'estrazione del rame. Un'avventura con la A maiuscola per grandi e piccoli.
La miniera di rame di Predoi si presume attiva già nell'età del bronzo, come fanno pensare diversi ritrovamenti. La miniera fu citata per la prima volta in un documento ufficiale già nel 1426 in relazione alla fusione di cannoni. Il rame era largamente richiesto perché era molto duttile e si poteva impiegare in diversi campi.

L'estrazione di rame nella miniera lungo ilRettenbach” - così era detto allora il torrente Aurino, in tedesco Rötbach - cominciò ad un'altezza di quasi 2.100 m. Inizialmente furono scavati alcuni pozzi, mentre alla fine del XV secolo si scavarono diverse gallerie che partivano dal versante della montagna per raggiungere le vene metallifere.

Nel 1479 la miniera fu chiusa per un breve periodo, nel 1485 fu venduta. Dopo essere passata di mano da un proprietario all'altro, nel 1893 la miniera fu chiusa dopo 500 anni di attività. L'estrazione del rame fu sì ripresa nel 1957, ma fu abbandonata definitivamente nel 1971. Nel 1996 è stato aperto il Museo della Miniera di Predoi.

Museo della miniera e sentiero dei minatori
Tra le 20 gallerie della miniera di Predoi, la più profonda e anche la più recente è la Galleria maestra Sant'Ignazio, che con i suoi 1.168 m è anche la più lunga. Scavata con la polvere da sparo anziché a mano dentro la montagna come le altre gallerie, la Galleria Sant'Ignazio è quindi anche molto più ampia. Negli anni '90 proprio in questa galleria è stato allestito il Museo della Miniera di Predoi. Grazie al trenino della miniera, ora i visitatori possono penetrare nella montagna per ca. 1 km.

All'interno della miniera installazioni audiovisive testimoniano dei 500 anni di storia dell'estrazione di rame a Predoi. Lungo un percorso circolare di 350 m figure di minatori a grandezza naturale informano i visitatori sul duro lavoro dei minatori e sulle condizioni quasi proibitive del luogo.

Lungo il sentiero dei minatori è stato allestito un percorso didattico che porta in alto fino alla Malga Röt e alla Rötkreuz. Il sentiero tocca gli accessi delle singole gallerie e fa compiere agli escursionisti un viaggio nel passato del lavoro in miniera.

Ultimo ma non meno importante: nel 2000 è stato creato anche il Museo della Miniera del Granaio di Cadipietra, in tedesco Steinhaus. Insieme con il Museo della Miniera di Predoi, anche il museo di Cadipietra informa sulle dure condizioni di lavoro e sulla vita dei minatori nel sottosuolo.

 
Contatto

Temi proposti...


 
Ulteriori informazioni e alloggi in Valle Aurina e Tures...
Alloggi Informazioni dalla A alla Z  
Alloggio Dolomiti

Hotel, Appartamenti, Alloggi nelle Dolomiti

Più ricercati

Appartamenti Hotel Camping  Garni  Agriturismo - ulteriori termini dalla A-Z
NewsletterIscrizione alla Newsletter
Nome
E-Mail

 
Il mio planner: Offerte Temi: Hotel benessere Hotel per famiglie Hotel per escursionisti Hotel per sciatori Hotel per ciclisti Tutti i temi
Dolomiti