Home  |  Sitemap  |  DE

VIVODolomiti VIVODolomiti

Suche Trovate il Vostro alloggio... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca
Le nostre TOP-offerte!
Hotel PföslHotel Pfösl 72 ore di vacanze al Pfösl
vai all'offerta
Tutte le offerte nelle Dolomiti

Il portale turistico per informazioni sul Castello di Brunico

Castello di Brunico nell'area vacanze Plan de Corones
Il Castello di Brunico
Il Castello della città sulla Rienza ospita uno dei sei Messner Mountain Museum…

Il Castello di Brunico

   
Situato su un'altura sopra Brunico, il castello omonimo troneggia maestoso sulla città. Costruita nel XIII secolo, la fortezza venne utilizzata per diversi scopi e sottoposta a svariati interventi di modifica ed ampliamento. Da alcuni anni, il Castello di Brunico ospita uno dei sei “Messner Mountain Museum”.
In epoca medievale, la costruzione di una fortificazione o di un castello precedeva talvolta l'edificazione di una città. È questo anche il caso del Castello di Brunico, eretto tra il 1251 e il 1256 nell'area dove solo pochi anni dopo sarebbe sorta l'omonima città. Il committente, il Vescovo di Bressanone Bruno von Kirchberg, utilizzò il castello come rifugio e baluardo difensivo.

Quasi due secoli dopo, tra il 1427 e il 1437, il castello fu ampliato per ordine del Vescovo Ulrich Putsch. Nel corso di questo intervento, il torrione venne rialzato e dotato di un tetto spiovente. Alcuni anni più tardi, la fortezza fu teatro di alcune vicende belliche: il Vescovo Niccolò Cusano si rifugiò all'interno delle mura del castello, ma dovette arrendersi ai soldati dei principi del Tirolo. Il suo successore riparò i danni e rafforzò la capacità difensiva del castello a seguito della minaccia turca che incombeva sul Tirolo.

Da residenza estiva a sede del Messner Mountain Museum Ripa

Nella storia del Castello di Brunico spiccano anche le figure di altri vescovi, che hanno avuto un ruolo di grande rilievo nelle vicende della fortezza. Nel XVI e XVII secolo furono ad esempio commissionati alcuni lavori di modifica del complesso: oltre all'ammodernamento del Palazzo, si procedette al rialzo dell'ala occidentale del castello, dove in seguito è stata spostata la Cappella. Il cortile interno fu abbellito con pitture murarie decorative e raffigurazioni di stemmi, così come la Sala dei Principi, il cui arredamento venne anche definitivamente modificato. A questo periodo di fervore architettonico seguì tuttavia una lunga fase di trascuratezza, durante la quale il castello rischiò di cadere in rovina. Infine, nel marzo 1899 furono avviate le opere di risanamento. A partire da questo periodo, il Castello di Brunico divenne residenza estiva dei vescovi.

Per alcuni anni, le sale del maniero sono state adibite ad aule scolastiche; in seguito, tuttavia, si è preferito utilizzarle soprattutto come luogo di allestimento di mostre, rappresentazioni teatrali e concerti. Dal 2011 il castello è parte del progetto museale “Messner Mountain Museum” ed ospita l'MMM Ripa, dedicato al tema dei popoli delle montagne. Si tratta del primo dei due MMM di Brunico. 
Contatto

Temi proposti...


 
Ulteriori informazioni e alloggi a Brunico...
Alloggi Ulteriori link Informazioni dalla A alla Z
Alloggio Dolomiti

Hotel, Appartamenti, Alloggi nelle Dolomiti

Più ricercati

Appartamenti Hotel Camping  Garni  Agriturismo - ulteriori termini dalla A-Z
NewsletterIscrizione alla Newsletter
Nome
E-Mail

 
Il mio planner: Offerte Temi: Hotel benessere Hotel per famiglie Hotel per escursionisti Hotel per sciatori Hotel per ciclisti Tutti i temi
Dolomiti